Le fratture di bacino: l’osteosintesi a cielo aperto vs la fissazione esterna