Given the importance of improving second language students’ fluency in speaking, an e-tandem project was carried out by the Language Centre of the Johannes Gutenberg-Universität Mainz (Germany) and the Department of Foreign Languages and Literature of the Università degli Studi di Parma (Italy). The online meeting of students and teachers from Mainz and Parma was made possible by the web conferencing software Adobe Connect, providing Italian learners of German and German learners of Italian with an authentic language and intercultural experience. These virtual classes were structured differently in the two semesters, but always in such a manner as to train various kinds of oral exchanges, from the almost monological, highly planned presentation to the whole group, to one-to-one interactions. The paper will analyze the strengths and weaknesses of every format, as well as the way in which the communication mode is affected, and cooperative learning is fostered, by the use of computer-mediated technology.

Nell’anno accademico 2014-15 è sorto un progetto di videoconferenze tra il centro linguistico dell’università tedesca di Mainz e il Dipartimento A.L.E.F. dell’Università di Parma, con l’idea di sfruttare le possibilità didattiche messe a disposizione dalle nuove tecnologie per l’apprendimento linguistico, in particolare per l’acquisizione di competenze di produzione e comprensione orale. Grazie al software Adobe Connect si sono realizzate delle lezioni congiunte tra studenti di tedesco LS e di italiano LS, sperimentando diverse modalità di lavoro di gruppo nei due semestri e anche all’interno dei singoli incontri virtuali (es. presentazione orale su un tema assegnato, discussione in seduta plenaria e per finire interazione a due), che comunque avevano sempre come filo conduttore tematiche di interesse interculturale. Il contributo analizzerà vantaggi e svantaggi dei diversi approcci adottati, soprattutto in relazione ai differenti livelli di oralità sviluppati in base al modo in cui veniva strutturata la lezione. Ci si interrogherà inoltre sul ruolo svolto dalla tecnologia nel determinare il registro comunicativo scelto dagli studenti nelle loro interazioni.

Videokonferenzen: Computervermitteltes Tandemlernen zwischen Mündlichkeit und Schriftlichkeit / Longhi, E; Angelini, Chiara; Jakob, Katharina. - In: LA TORRE DI BABELE. - ISSN 1724-3114. - 12(2016), pp. 221-249.

Videokonferenzen: Computervermitteltes Tandemlernen zwischen Mündlichkeit und Schriftlichkeit

LONGHI E;
2016

Abstract

Nell’anno accademico 2014-15 è sorto un progetto di videoconferenze tra il centro linguistico dell’università tedesca di Mainz e il Dipartimento A.L.E.F. dell’Università di Parma, con l’idea di sfruttare le possibilità didattiche messe a disposizione dalle nuove tecnologie per l’apprendimento linguistico, in particolare per l’acquisizione di competenze di produzione e comprensione orale. Grazie al software Adobe Connect si sono realizzate delle lezioni congiunte tra studenti di tedesco LS e di italiano LS, sperimentando diverse modalità di lavoro di gruppo nei due semestri e anche all’interno dei singoli incontri virtuali (es. presentazione orale su un tema assegnato, discussione in seduta plenaria e per finire interazione a due), che comunque avevano sempre come filo conduttore tematiche di interesse interculturale. Il contributo analizzerà vantaggi e svantaggi dei diversi approcci adottati, soprattutto in relazione ai differenti livelli di oralità sviluppati in base al modo in cui veniva strutturata la lezione. Ci si interrogherà inoltre sul ruolo svolto dalla tecnologia nel determinare il registro comunicativo scelto dagli studenti nelle loro interazioni.
Given the importance of improving second language students’ fluency in speaking, an e-tandem project was carried out by the Language Centre of the Johannes Gutenberg-Universität Mainz (Germany) and the Department of Foreign Languages and Literature of the Università degli Studi di Parma (Italy). The online meeting of students and teachers from Mainz and Parma was made possible by the web conferencing software Adobe Connect, providing Italian learners of German and German learners of Italian with an authentic language and intercultural experience. These virtual classes were structured differently in the two semesters, but always in such a manner as to train various kinds of oral exchanges, from the almost monological, highly planned presentation to the whole group, to one-to-one interactions. The paper will analyze the strengths and weaknesses of every format, as well as the way in which the communication mode is affected, and cooperative learning is fostered, by the use of computer-mediated technology.
Im Studienjahr 2014-15 ist eine Zusammenarbeit zwischen den Universitäten Mainz und Parma entstanden, die sich zum Ziel setzte, die Sprechfertigkeiten der jeweiligen Studierenden zu verbessern, indem die deutschen Italienischstudierenden und die italienischen Deutschstudierenden an Diskussionen im Plenum und in kleineren Gruppen in gemeinsamen Adobe-Connect-Konferenzräumen teilnahmen. Als Diskussionsthemen standen die Beziehungen von Personen italienischer und deutscher Nationalität im Vordergrund. Da zwei Reihen von Videokonferenzen, respektive im Wintersemester und im Sommersemester, mit zwei unterschiedlichen Konzepten stattfanden, werden hier die beiden Modelle der Projektdurchführung gegenübergestellt, deren Vorteile und Nachteile beschrieben. Außerdem wird analysiert, inwieweit die Sprachproduktion der Studierenden während der Unterrichtseinheiten das Konzept der Mündlichkeit reflektiert und wie dabei das Computermedium als Einflussfaktor zu beurteilen ist.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2858616
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact