I giuristi e la verità: successi e sconfitte di una ricerca perenne Andrea Errera Abstract Nel corso dei secoli sono cambiate radicalmente la visione del mondo, la terminologia scientifica, i valori sociali, insomma in altre parole tutto il contesto politico, economico e culturale, ma la contrapposizione nell'ambito della scienza giuridica tra fautori dell'esistenza di un fondamento oggettivo nel diritto e sostenitori della natura del diritto come strumento di affermazione di valori relativi e mutevoli è rimasta sempre inalterata e irrisolta. Si potrebbe anzi affermare che proprio in questa perpetua dialettica tra diritto come ius naturale o come ius positivum consista il motore stesso dell'evoluzione giuridica, al punto che la costante tensione tra questi due antitetici poli sembra guidare qualsiasi sviluppo della scienza del diritto. Si tratta insomma di una dialettica ininterrotta ed inesauribile, che alimenta e sostiene tutta l'evoluzione giuridica in una feconda pulsazione alternata tra diritto naturale e diritto positivo. Il saggio indica come nel diritto attuale lo scontro tra diritto naturale e diritto positivo non solo non accenna a concludersi, ma rappresenta come sempre il nerbo stesso di tutta l'evoluzione della scienza giuridica: le trasformazioni normative si rivelano infatti da sempre connesse in modo ineluttabile non solo al diverso livello di fiducia riposto di volta in volta nelle verità ultime collocate a fondamento del sistema giuridico, ma anche strettamente legate alla progressiva modificazione storica del contenuto di quelle verità.

Los juristas y la verdad: éxitos y fracasos de una investigación permanente / Errera, Andrea. - In: REVISTA DE DERECHO PRIVADO. - ISSN 0123-4366. - 25(2013), pp. 11-28.

Los juristas y la verdad: éxitos y fracasos de una investigación permanente

ERRERA, Andrea
2013

Abstract

I giuristi e la verità: successi e sconfitte di una ricerca perenne Andrea Errera Abstract Nel corso dei secoli sono cambiate radicalmente la visione del mondo, la terminologia scientifica, i valori sociali, insomma in altre parole tutto il contesto politico, economico e culturale, ma la contrapposizione nell'ambito della scienza giuridica tra fautori dell'esistenza di un fondamento oggettivo nel diritto e sostenitori della natura del diritto come strumento di affermazione di valori relativi e mutevoli è rimasta sempre inalterata e irrisolta. Si potrebbe anzi affermare che proprio in questa perpetua dialettica tra diritto come ius naturale o come ius positivum consista il motore stesso dell'evoluzione giuridica, al punto che la costante tensione tra questi due antitetici poli sembra guidare qualsiasi sviluppo della scienza del diritto. Si tratta insomma di una dialettica ininterrotta ed inesauribile, che alimenta e sostiene tutta l'evoluzione giuridica in una feconda pulsazione alternata tra diritto naturale e diritto positivo. Il saggio indica come nel diritto attuale lo scontro tra diritto naturale e diritto positivo non solo non accenna a concludersi, ma rappresenta come sempre il nerbo stesso di tutta l'evoluzione della scienza giuridica: le trasformazioni normative si rivelano infatti da sempre connesse in modo ineluttabile non solo al diverso livello di fiducia riposto di volta in volta nelle verità ultime collocate a fondamento del sistema giuridico, ma anche strettamente legate alla progressiva modificazione storica del contenuto di quelle verità.
Los juristas y la verdad: éxitos y fracasos de una investigación permanente / Errera, Andrea. - In: REVISTA DE DERECHO PRIVADO. - ISSN 0123-4366. - 25(2013), pp. 11-28.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2796987
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact