L'utilizzo dell'affective computing per valutare l'efficacia del priming in pubblicità