L'auspicata disparità o la costanza di Cenerentola: quando il mondo ideale non contempla l'equità