Il Decreto legislativo n. 155/97: le implicazioni per il servizio veterinario