Conseguente per certi aspetti alla tendenza che vorrebbe ridurre il ruolo della città e dei suoi denotati morfologici all’interno dei processi logici del progetto, anche il concetto di tipologia sembra ancora dover soggiacere al pregiudizio critico che la vede parte di un meccanismo deterministico di riproduzione delle forme del passato. Ma se vogliamo liberare la scena da questioni di natura più ideologica che scientifica, appare non scontato riaffermare che la tipologia, proprio perché estranea alla condizione assoluta del modello, non solo costituisce, tra gli altri, uno strumento reale di interpretazione, possiamo dire antropologica, della forma urbana, ma ne restituisce anche il dato dialettico nel palinsesto storico, dove emergono i comportamenti prevalenti di come si è strutturato morfologicamente nel tempo il corpo urbano. Questione questa che attiene al passato così come ad un presente futuribile se vogliamo parlare di progetto contemporaneo in quanto comprendente tutta la materia in essere ed in divenire dello spazio costruito.

Tre concetti per la morfologia urbana dal punto di vista progettuale / Quintelli, Carlo. - In: U+D, URBANFORM AND DESIGN. - ISSN 2384-9207. - 15(2021), pp. 76-81.

Tre concetti per la morfologia urbana dal punto di vista progettuale

Carlo Quintelli
2021

Abstract

Conseguente per certi aspetti alla tendenza che vorrebbe ridurre il ruolo della città e dei suoi denotati morfologici all’interno dei processi logici del progetto, anche il concetto di tipologia sembra ancora dover soggiacere al pregiudizio critico che la vede parte di un meccanismo deterministico di riproduzione delle forme del passato. Ma se vogliamo liberare la scena da questioni di natura più ideologica che scientifica, appare non scontato riaffermare che la tipologia, proprio perché estranea alla condizione assoluta del modello, non solo costituisce, tra gli altri, uno strumento reale di interpretazione, possiamo dire antropologica, della forma urbana, ma ne restituisce anche il dato dialettico nel palinsesto storico, dove emergono i comportamenti prevalenti di come si è strutturato morfologicamente nel tempo il corpo urbano. Questione questa che attiene al passato così come ad un presente futuribile se vogliamo parlare di progetto contemporaneo in quanto comprendente tutta la materia in essere ed in divenire dello spazio costruito.
Tre concetti per la morfologia urbana dal punto di vista progettuale / Quintelli, Carlo. - In: U+D, URBANFORM AND DESIGN. - ISSN 2384-9207. - 15(2021), pp. 76-81.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
U+D n. 15_2021_anno VIII.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 10.97 MB
Formato Adobe PDF
10.97 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2914030
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact