“L’esercizio delle tre dita” per la dislocazione riducubile del disco