L’affermazione sostenente che i disordini temporomandibolari mostrano un picco di prevalenza intorno ai 40 anni è valida se si considerano queste patologie nel loro complesso. In una recente indagine epidemiologica condotta su 462 pazienti affetti di cui 95 maschi e 367 femmine si è evidenziata nella distribuzione dell’età della popolazione campione l’esistenza di due picchi di età. In particolare questa indagine ha permesso di identificare due distinti gruppi di pazienti che presentano due diverse distribuzioni di età, raffiguranti due diverse e caratteristiche linee di tendenza che si combinano in modo da formare una tipica curva di distribuzione di età nella popolazione dei pazienti colpiti da disordini temporomandibolari: il primo costituito dai pazienti che presentavano dislocazione del disco considerata singolarmente o abbinata ad un disordine miofasciale e/o artralgia che mostrava un’età media attorno ai 35 anni. il secondo costituito dai pazienti affetti da patologie infiammatorio-degenerative che mostrava un ‘età media attorno ai 50 anni. SCOPO DEL LAVORO: verificare se questa distribuzione sia reale o sia inficiata dalla distribuzione dell’età della popolazione pavese o dall’età dei pz che afferiscono al Poliambulatorio di Odontoiatria del Dipartimento di Scienze Clinico – Chirurgiche – Diagnostiche e Pediatriche dell’Università di Pavia.

TEMPOROMANDIBULAR DISORDERS, POPULATION PECULIARITIES: A CASE STUDY / Preda, C; Arveda, N; Turcato, A; Segu', M. - STAMPA. - (2014). ((Intervento presentato al convegno XII Convegno SIDA tenutosi a Padova nel 23 maggio 2014.

TEMPOROMANDIBULAR DISORDERS, POPULATION PECULIARITIES: A CASE STUDY

Segu' M
2014

Abstract

L’affermazione sostenente che i disordini temporomandibolari mostrano un picco di prevalenza intorno ai 40 anni è valida se si considerano queste patologie nel loro complesso. In una recente indagine epidemiologica condotta su 462 pazienti affetti di cui 95 maschi e 367 femmine si è evidenziata nella distribuzione dell’età della popolazione campione l’esistenza di due picchi di età. In particolare questa indagine ha permesso di identificare due distinti gruppi di pazienti che presentano due diverse distribuzioni di età, raffiguranti due diverse e caratteristiche linee di tendenza che si combinano in modo da formare una tipica curva di distribuzione di età nella popolazione dei pazienti colpiti da disordini temporomandibolari: il primo costituito dai pazienti che presentavano dislocazione del disco considerata singolarmente o abbinata ad un disordine miofasciale e/o artralgia che mostrava un’età media attorno ai 35 anni. il secondo costituito dai pazienti affetti da patologie infiammatorio-degenerative che mostrava un ‘età media attorno ai 50 anni. SCOPO DEL LAVORO: verificare se questa distribuzione sia reale o sia inficiata dalla distribuzione dell’età della popolazione pavese o dall’età dei pz che afferiscono al Poliambulatorio di Odontoiatria del Dipartimento di Scienze Clinico – Chirurgiche – Diagnostiche e Pediatriche dell’Università di Pavia.
TEMPOROMANDIBULAR DISORDERS, POPULATION PECULIARITIES: A CASE STUDY / Preda, C; Arveda, N; Turcato, A; Segu', M. - STAMPA. - (2014). ((Intervento presentato al convegno XII Convegno SIDA tenutosi a Padova nel 23 maggio 2014.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2910565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact