The creation of a new currency for the italian colonies in East Africa was driven by various reasons: a) affirm political power; b) reduce transaction costs; c) build the colonial economy. The eritreans refused the new colonial coins. They forced the colonial government to use the Maria Theresa’s Thalers. The ancient austrian currency was melted into precious objects, which were the savings of families. These monetary practicies were similar to those of the Ancien Régime in Europe. The persistence of the circulation of thalers suggests the continuing relevance of indipendent economy and social spaces that contradicted the colonial intention to organize a stable controlled monetary system.

La creazione di una nuova valuta per le colonie italiane in Africa orientale era guidata da varie ragioni: a) affermare il dominio politico; b) ridurre i costi di transazione; c) costruire l’economia coloniale. Gli eritrei rifiutarono le nuove monete coloniali. Essi forzarono il governo a usare i talleri di Maria Teresa. L’antica valuta austriaca era fusa in oggetti preziosi, i quali costituivano i risparmi delle famiglie. Queste pratiche monetarie erano simili a quelle dell’Ancien Régime in Europa.La persistenza della circolazione dei talleri suggerisce la continuità e la rilevanza di un’economia indipendente e di spazi sociali che contraddicevano l’intenzione coloniale di organizzare uno stabile e controllato sistema monetario.

Una sovranità limitata. Monete coloniali e tallero di Maria Teresa in Eritrea ed Etiopia / Podesta', Gian Luca. - In: CHEIRON. - ISSN 1127-8951. - 1-2 2019(2021), pp. 191-224.

Una sovranità limitata. Monete coloniali e tallero di Maria Teresa in Eritrea ed Etiopia

Gian Luca Podestà
2021

Abstract

La creazione di una nuova valuta per le colonie italiane in Africa orientale era guidata da varie ragioni: a) affermare il dominio politico; b) ridurre i costi di transazione; c) costruire l’economia coloniale. Gli eritrei rifiutarono le nuove monete coloniali. Essi forzarono il governo a usare i talleri di Maria Teresa. L’antica valuta austriaca era fusa in oggetti preziosi, i quali costituivano i risparmi delle famiglie. Queste pratiche monetarie erano simili a quelle dell’Ancien Régime in Europa.La persistenza della circolazione dei talleri suggerisce la continuità e la rilevanza di un’economia indipendente e di spazi sociali che contraddicevano l’intenzione coloniale di organizzare uno stabile e controllato sistema monetario.
The creation of a new currency for the italian colonies in East Africa was driven by various reasons: a) affirm political power; b) reduce transaction costs; c) build the colonial economy. The eritreans refused the new colonial coins. They forced the colonial government to use the Maria Theresa’s Thalers. The ancient austrian currency was melted into precious objects, which were the savings of families. These monetary practicies were similar to those of the Ancien Régime in Europe. The persistence of the circulation of thalers suggests the continuing relevance of indipendent economy and social spaces that contradicted the colonial intention to organize a stable controlled monetary system.
Una sovranità limitata. Monete coloniali e tallero di Maria Teresa in Eritrea ed Etiopia / Podesta', Gian Luca. - In: CHEIRON. - ISSN 1127-8951. - 1-2 2019(2021), pp. 191-224.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2906673
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact