«Strappare al suo globo pezzi anche rotti». Annotazioni su «Le mosche del capitale» di Paolo Volponi