La “diabolica” balestra tra XII e XIII secolo