Alla ricerca della lingua comune europea: alcune “profezie” dell’Ottocento italiano e qualche provocazione novecentesca