IL SUICIDIO MEDICALMENTE ASSISTITO: QUALI PROSPETTIVE FUTURE PER IL MEDICO?