L’attività della mediazione in un contesto estremo si trova davanti a un primo imperativo: rispondere a un’emergenza con un progetto. Rispondere con modalità che rispondano all'urgenza, ma che rimandino per di più alla costruzione di un progetto da contrapporre organicamente all'emergenza stessa. Il nomadismo zingaro e il cambio di paradigma. Approcci di mediazione socio culturale nei contesti dei campi "nomadi" con le comunità e con i singoli individui. La scolarizzazione dei minori rom e la mediazione didatica.

Campi “nomadi”. La mediazione socio-culturale e l’estremo delle nostre periferie / Argiropoulos, Dimitris. - In: AFRICA E MEDITERRANEO. - ISSN 1121-8495. - 2-3:72-73(2010), pp. 60-65.

Campi “nomadi”. La mediazione socio-culturale e l’estremo delle nostre periferie

dimitris Argiropoulos
2010

Abstract

L’attività della mediazione in un contesto estremo si trova davanti a un primo imperativo: rispondere a un’emergenza con un progetto. Rispondere con modalità che rispondano all'urgenza, ma che rimandino per di più alla costruzione di un progetto da contrapporre organicamente all'emergenza stessa. Il nomadismo zingaro e il cambio di paradigma. Approcci di mediazione socio culturale nei contesti dei campi "nomadi" con le comunità e con i singoli individui. La scolarizzazione dei minori rom e la mediazione didatica.
Campi “nomadi”. La mediazione socio-culturale e l’estremo delle nostre periferie / Argiropoulos, Dimitris. - In: AFRICA E MEDITERRANEO. - ISSN 1121-8495. - 2-3:72-73(2010), pp. 60-65.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2878708
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact