LA RINUNZIA ALLA FORMA CONVENZIONALE