"Effe" (1972-1883) e il discorso femminista sulla corporeità femminile: il cinema e l'industria culturale