Il vulcano indonesiano del Tambora, nell’aprile del 1815, causò la più grande e violenta eruzione vulcanica della storia postglaciale. L’aerosol formatosi produsse un lungo e considerevole oscuramento del cielo che provocò condizioni climatiche anomale caratterizzate da gelate estive che segnarono il 1816 come “L’anno senza estate”. Di conseguenza si verificò la perdita dei raccolti estivi ed autunnali che determinò una gravissima penuria alimentare che colpì moltissime popolazioni europee e americane. L’esito della carestia fu una vastissima epidemia di tifo petecchiale che interessò soprattutto i ceti meno abbienti. Nel nostro lavoro viene valutato l’impatto delle conseguenza legate all’eruzione sulla comunità costiera di Termoli (CB) nel Molise. La fonte dei dati è rappresentata dai registri di morte dei fondi napoleonici e della Restaurazione, disponibili nel sito “ANTENATI: gli Archivi per la Ricerca Anagrafica” del MIBAC. In popolazioni a carattere prevalentemente rurale, la carestia era dovuta alla carenza di cibo legata ai mancati raccolti e alla difficoltà di approvvigionamento. Termoli, paese prettamente marinaro, considerando la disponibilità alimentare rappresentata dalle specie ittiche, avrebbe dovuto risentire in maniera minore gli effetti della crisi. Tuttavia dall’agosto del 1816 al dicembre 1817, periodo interessato dall’epidemia di tifo, si verificò una supermortalità degli adolescenti di entrambi i sessi e dei maschi anziani, mentre proporzionalmente vennero risparmiati gli infanti, la cui mortalità era peraltro già a livelli notevoli nei periodi pre e post crisi.

Effetti dell'epidemia di tifo del 1816-1817 nella comunità costiera di Termoli (CB) / De Iasio, S.; Boano, Rosa; Girotti, Marilena; Orrù, Alessia. - (2017), pp. 70-71. ((Intervento presentato al convegno Destinazione Uomo. XXII Congresso dell'Associazione Antropologica Italiana tenutosi a Villa Mondragone (Monteporzio Catone, Roma) nel 6-8 settembre 2017.

Effetti dell'epidemia di tifo del 1816-1817 nella comunità costiera di Termoli (CB)

De Iasio S.
Membro del Collaboration Group
;
Boano Rosa
Membro del Collaboration Group
;
2017-01-01

Abstract

Il vulcano indonesiano del Tambora, nell’aprile del 1815, causò la più grande e violenta eruzione vulcanica della storia postglaciale. L’aerosol formatosi produsse un lungo e considerevole oscuramento del cielo che provocò condizioni climatiche anomale caratterizzate da gelate estive che segnarono il 1816 come “L’anno senza estate”. Di conseguenza si verificò la perdita dei raccolti estivi ed autunnali che determinò una gravissima penuria alimentare che colpì moltissime popolazioni europee e americane. L’esito della carestia fu una vastissima epidemia di tifo petecchiale che interessò soprattutto i ceti meno abbienti. Nel nostro lavoro viene valutato l’impatto delle conseguenza legate all’eruzione sulla comunità costiera di Termoli (CB) nel Molise. La fonte dei dati è rappresentata dai registri di morte dei fondi napoleonici e della Restaurazione, disponibili nel sito “ANTENATI: gli Archivi per la Ricerca Anagrafica” del MIBAC. In popolazioni a carattere prevalentemente rurale, la carestia era dovuta alla carenza di cibo legata ai mancati raccolti e alla difficoltà di approvvigionamento. Termoli, paese prettamente marinaro, considerando la disponibilità alimentare rappresentata dalle specie ittiche, avrebbe dovuto risentire in maniera minore gli effetti della crisi. Tuttavia dall’agosto del 1816 al dicembre 1817, periodo interessato dall’epidemia di tifo, si verificò una supermortalità degli adolescenti di entrambi i sessi e dei maschi anziani, mentre proporzionalmente vennero risparmiati gli infanti, la cui mortalità era peraltro già a livelli notevoli nei periodi pre e post crisi.
Effetti dell'epidemia di tifo del 1816-1817 nella comunità costiera di Termoli (CB) / De Iasio, S.; Boano, Rosa; Girotti, Marilena; Orrù, Alessia. - (2017), pp. 70-71. ((Intervento presentato al convegno Destinazione Uomo. XXII Congresso dell'Associazione Antropologica Italiana tenutosi a Villa Mondragone (Monteporzio Catone, Roma) nel 6-8 settembre 2017.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2845385
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact