ISCHEMIA CRITICA DEGLI ARTI INFERIORI IN PAZIENTI A RISCHIO: IL RUOLO DEI BYPASS EXTRAANATOMICI