Gli Autori ritengono che fondamentale diritto del malato terminale sia quello di morire con dignità. Ma sotto il profilo etico-giuridico non poche difficoltà affiorano nella definizione del concetto stesso di dignità umana. Il malato terminale può considerare la qualità della propria vita con criteri diversi da quelli generali, proprio in virtu del fatto che si trova in una condizione sfavorevole dal punto di vista sia fisico che psichico. Di qui la problematica dell'autodeterminazione del malato e del consenso informato, del miglioramento dell'assistenza, dell'accanimento terpeutico e dei suoi limiti, dell'eutanasia.

La tutela della vita umana ed i diritti del malato terminale: implicazioni etico-giuridiche / R. CECCHI; DEL VECCHIO S. - In: MEDICINA LEGALE. QUADERNI CAMERTI. - ISSN 1125-4645. - 17(1995), pp. 331-338.

La tutela della vita umana ed i diritti del malato terminale: implicazioni etico-giuridiche.

CECCHI, Rossana;
1995

Abstract

Gli Autori ritengono che fondamentale diritto del malato terminale sia quello di morire con dignità. Ma sotto il profilo etico-giuridico non poche difficoltà affiorano nella definizione del concetto stesso di dignità umana. Il malato terminale può considerare la qualità della propria vita con criteri diversi da quelli generali, proprio in virtu del fatto che si trova in una condizione sfavorevole dal punto di vista sia fisico che psichico. Di qui la problematica dell'autodeterminazione del malato e del consenso informato, del miglioramento dell'assistenza, dell'accanimento terpeutico e dei suoi limiti, dell'eutanasia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2824072
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact