Nuova contestazione “tardiva” nel procedimento dinanzi al giudice di pace e successiva richiesta dell’imputato di provvedere alla riparazione del danno cagionato dal reato