L'ANESTESIA DEGLI PSITTACIDI: PARTE SECONDA