L’opera tra Illuminismo e Rivoluzione