Nell’ultimo decennio si è assistito in ambito fotogrammetrico ad una sempre maggior diffusione di tecniche automatiche che permettono, anche ai non addetti ai lavori, una semplice e rapida applicazione di tali tecniche nei più disparati ambiti. Oggigiorno esistono diversi prodotti commerciali o freeware che implementano tecniche di orientamento automatico e spesso l’utente inesperto ritiene le diverse soluzioni equivalenti dal punto di vista metrologico. Oggetto di questo lavoro è uno studio comparativo tra due sistemi di orientamento di blocchi fotogrammetrici, solitamente impiegati a supporto di una successiva modellazione 3D, basati sui principi della Structure from Motion. Scopo è quello di identificare la variabilità dei risultati ottenuti in termini di affidabilità e di precisione di ricostruzione del modello tridimensionale finale. Il primo sistema (EyeDEA) è basato su un approccio fotogrammetrico rigoroso mentre il secondo sistema (Bundler), sviluppato prevalentemente nell’ambito della visione artificiale, utilizza algoritmi e approcci analitici diversi da quelli tradizionalmente usati in fotogrammetria.

Confronto Metrico di Tecniche di Orientamento Automatico / Dall'Asta, E., Perini, L., Thoeni, K., Roncella, R., Giacomini, A.. - In: BOLLETTINO DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI FOTOGRAMMETRIA E TOPOGRAFIA. - ISSN 1721-971X. - (2014), pp. 1-14.

Confronto Metrico di Tecniche di Orientamento Automatico

DALL'ASTA, Elisa;RONCELLA, Riccardo;GIACOMINI, Anna
2014

Abstract

Nell’ultimo decennio si è assistito in ambito fotogrammetrico ad una sempre maggior diffusione di tecniche automatiche che permettono, anche ai non addetti ai lavori, una semplice e rapida applicazione di tali tecniche nei più disparati ambiti. Oggigiorno esistono diversi prodotti commerciali o freeware che implementano tecniche di orientamento automatico e spesso l’utente inesperto ritiene le diverse soluzioni equivalenti dal punto di vista metrologico. Oggetto di questo lavoro è uno studio comparativo tra due sistemi di orientamento di blocchi fotogrammetrici, solitamente impiegati a supporto di una successiva modellazione 3D, basati sui principi della Structure from Motion. Scopo è quello di identificare la variabilità dei risultati ottenuti in termini di affidabilità e di precisione di ricostruzione del modello tridimensionale finale. Il primo sistema (EyeDEA) è basato su un approccio fotogrammetrico rigoroso mentre il secondo sistema (Bundler), sviluppato prevalentemente nell’ambito della visione artificiale, utilizza algoritmi e approcci analitici diversi da quelli tradizionalmente usati in fotogrammetria.
Confronto Metrico di Tecniche di Orientamento Automatico / Dall'Asta, E., Perini, L., Thoeni, K., Roncella, R., Giacomini, A.. - In: BOLLETTINO DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI FOTOGRAMMETRIA E TOPOGRAFIA. - ISSN 1721-971X. - (2014), pp. 1-14.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2791331
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact