Il 18 agosto 2010 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 192, ed è quindi entrato in vigore il successivo 2 settembre, il d.lgs. 13 agosto 2010, n. 131, approvato il 30 luglio dal Consiglio dei Ministri e recante la revisione del Codice della Proprietà Industriale: 130 articoli, che vanno ben al di là di un semplice decreto correttivo, ma delineano un vero e proprio “nuovo” Codice, caratterizzato da un approccio realistico, che tende a commisurare la protezione dei diritti di proprietà industriale a ciò che ciascuno di essi rappresenta sul mercato e, prima ancora, nel “mondo della vita”, delineando in questo modo un equilibrio tra esclusive e concorrenza, che si distacca decisamente dall’impostazione “proprietaria” a cui la Relazione al testo originario del Codice dichiarava di ispirarsi.

LA RIFORMA DEL CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE / GALLI, CESARE, con la collaborazione di: GIUSEPPE BIANCHETTI, MARIANGELA BOGNI, LUCIANO BOSOTTI, DEBORA BRAMBILLA, STEFANO CANTALUPPI, OLGA CAPASSO, VITTORIO G. CATELLI, GIOVANNI CICCONE, ALBERTO CONTINI, SANDRO CORONA, SERGIO DI CURZIO, MICHELA MAGGI, ALBERTO MAGNANI, ROSSELLA MASETTI, DIEGO PALLINI, CATERINA PASCHI, PAOLO PEDERZINI, LAURA PELLICANÒ, ALESSANDRO PIVIDORI, MONICA RIVA, ANNA SARACENO, MARCO VENTURELLO.. - In: LE NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE. - ISSN 0391-3740. - :4(2011).

LA RIFORMA DEL CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE

GALLI, Cesare;
2011

Abstract

Il 18 agosto 2010 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 192, ed è quindi entrato in vigore il successivo 2 settembre, il d.lgs. 13 agosto 2010, n. 131, approvato il 30 luglio dal Consiglio dei Ministri e recante la revisione del Codice della Proprietà Industriale: 130 articoli, che vanno ben al di là di un semplice decreto correttivo, ma delineano un vero e proprio “nuovo” Codice, caratterizzato da un approccio realistico, che tende a commisurare la protezione dei diritti di proprietà industriale a ciò che ciascuno di essi rappresenta sul mercato e, prima ancora, nel “mondo della vita”, delineando in questo modo un equilibrio tra esclusive e concorrenza, che si distacca decisamente dall’impostazione “proprietaria” a cui la Relazione al testo originario del Codice dichiarava di ispirarsi.
LA RIFORMA DEL CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE / GALLI, CESARE, con la collaborazione di: GIUSEPPE BIANCHETTI, MARIANGELA BOGNI, LUCIANO BOSOTTI, DEBORA BRAMBILLA, STEFANO CANTALUPPI, OLGA CAPASSO, VITTORIO G. CATELLI, GIOVANNI CICCONE, ALBERTO CONTINI, SANDRO CORONA, SERGIO DI CURZIO, MICHELA MAGGI, ALBERTO MAGNANI, ROSSELLA MASETTI, DIEGO PALLINI, CATERINA PASCHI, PAOLO PEDERZINI, LAURA PELLICANÒ, ALESSANDRO PIVIDORI, MONICA RIVA, ANNA SARACENO, MARCO VENTURELLO.. - In: LE NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE. - ISSN 0391-3740. - :4(2011).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2784449
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact