La ricerca misurata di “antiche memorie” e la creazione di “nuove armonie” in un percorso di ricerca che vede l’architettura come processo, come metafora costante della storia dell’uomo sulla terra. Un’architettura semantica, vissuta e sognata, che fa di Guido Canella uno dei protagonisti più originali dell’architettura italiana del secondo dopoguerra.

Guido Canella: “Memorie antiche e nuove armonie”. Il palazzo municipale di Limbiate a Milano / Maretto, Marco. - In: AION. - ISSN 1720-1721. - 18:(2008).

Guido Canella: “Memorie antiche e nuove armonie”. Il palazzo municipale di Limbiate a Milano

MARETTO, Marco
2008-01-01

Abstract

La ricerca misurata di “antiche memorie” e la creazione di “nuove armonie” in un percorso di ricerca che vede l’architettura come processo, come metafora costante della storia dell’uomo sulla terra. Un’architettura semantica, vissuta e sognata, che fa di Guido Canella uno dei protagonisti più originali dell’architettura italiana del secondo dopoguerra.
Guido Canella: “Memorie antiche e nuove armonie”. Il palazzo municipale di Limbiate a Milano / Maretto, Marco. - In: AION. - ISSN 1720-1721. - 18:(2008).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2529453
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact