"Fede e bellezza" e l'archetipo di una lingua popolare