‘PALAZZO LOMBARDIA’: IL COLLAUDO DINAMICO E IL MODELLO VIRTUALE