The purpose of this study is to analyse the events of marriage, birth and death occurring in the Venaus's community between 1866 and 1935. The analysis of these biodemographic phenomena allowed me to investigate not only the evolution of the community structure, but also the same processes which have requested the change, and to recognize, at least in part, the network of forces and constraints through which the stories of the individuals and the families of Venaus could be realized. The analysis of the birth places of husbands and wives suggests some privileged paths and the presence of stable networks of relationships with adjacent locations: Mompantero, Giaglione, Susa and Moncenisio. Venaus, traditionally a moderately open community, over the nineteenth century also opened to migrants from the rest of Italy and overseas: the names of young people from the Americas have unveiled a real condition of return migration, the expression of our forefathers' desire to return to land to search for their partners. Although the great westward movement of European migration entails the loss of about l/3 of the population from 1880 to 1910, the birth rate remains stably high. In addition, the significant increase in the percentage of deaths in the older classes than in the younger ones, and the strong decline in infant mortality, indicate a marked improvement in the living condition, in line with the secular trend. These and further analyses showed how very different factors interweave and interact in complex ways in order to construct the evolutionary history of a community. Oggetto di queste analisi sono gli eventi matrimoniali, di nascita e di decesso verificatisi presso la comunità di Venaus tra il 1866 e il 1935. L'analisi di questi fenomeni biodemografici ha permesso d'indagare non solo l'evolversi della struttura della comunità, ma anche degli stessi processi che ne hanno sollecitato il cambiamento, e di riconoscere, almeno in parte, la rete di forze e vincoli attra¬verso la quale hanno potuto realizzarsi le storie degli individui e delle famiglie venausine. L'analisi dei luoghi di nascita di sposi e spose suggerisce alcuni percorsi privilegiati e la presenza di stabili reti di relazione con località prossime: Mompantero, Giaglione, Susa e Moncenisio. Comunità moderatamente aperta, Venaus nel corso `900 si apre anche a migranti provenienti dal resto d'Italia e d'oltre oceano: i cognomi dei giovani provenienti dalle Americhe hanno svelato un'effettiva condizione di migrazione di ritorno, espressione di una volontà di ritorno alla terra dei padri per cercare il proprio partner. Nonostante il grande movimento di migrazione europea verso occidente comporti la perdita di circa 1/3 della popolazione tra il 1880 e il 1910, il tasso di natalità si mantiene stabilmente elevato. Inoltre il significativo aumento della percentuale di morti nelle classi più anziane rispetto quelle più giovani, ed il fortissimo declino della mortalità infantile indicano un netto miglioramento delle condizioni di vita, in linea con il trend secolare. Queste ed ulteriori analisi hanno messo in evidenza come fattori molto diversi si incontrino ed interagiscano in modo complesso nel costruire la storia evolutiva di una comunità.

Demographic changes and matrimonial strategies of a Val Cenischia's community between the nineteenth and twentieth centuries / M., Fagiano; DE IASIO, Sergio; R., Boano; E., Rabino; M., Girotti. - (2011), pp. 61-61. ((Intervento presentato al convegno XIX Congresso dell'Associazione Antropologica Italiana. 1961-2011: cinquant'anni di congressi. Passato, presente e futuro dell'Antropologia tenutosi a Torino nel 21-24 settembre 2011.

Demographic changes and matrimonial strategies of a Val Cenischia's community between the nineteenth and twentieth centuries

DE IASIO, Sergio;
2011-01-01

Abstract

The purpose of this study is to analyse the events of marriage, birth and death occurring in the Venaus's community between 1866 and 1935. The analysis of these biodemographic phenomena allowed me to investigate not only the evolution of the community structure, but also the same processes which have requested the change, and to recognize, at least in part, the network of forces and constraints through which the stories of the individuals and the families of Venaus could be realized. The analysis of the birth places of husbands and wives suggests some privileged paths and the presence of stable networks of relationships with adjacent locations: Mompantero, Giaglione, Susa and Moncenisio. Venaus, traditionally a moderately open community, over the nineteenth century also opened to migrants from the rest of Italy and overseas: the names of young people from the Americas have unveiled a real condition of return migration, the expression of our forefathers' desire to return to land to search for their partners. Although the great westward movement of European migration entails the loss of about l/3 of the population from 1880 to 1910, the birth rate remains stably high. In addition, the significant increase in the percentage of deaths in the older classes than in the younger ones, and the strong decline in infant mortality, indicate a marked improvement in the living condition, in line with the secular trend. These and further analyses showed how very different factors interweave and interact in complex ways in order to construct the evolutionary history of a community. Oggetto di queste analisi sono gli eventi matrimoniali, di nascita e di decesso verificatisi presso la comunità di Venaus tra il 1866 e il 1935. L'analisi di questi fenomeni biodemografici ha permesso d'indagare non solo l'evolversi della struttura della comunità, ma anche degli stessi processi che ne hanno sollecitato il cambiamento, e di riconoscere, almeno in parte, la rete di forze e vincoli attra¬verso la quale hanno potuto realizzarsi le storie degli individui e delle famiglie venausine. L'analisi dei luoghi di nascita di sposi e spose suggerisce alcuni percorsi privilegiati e la presenza di stabili reti di relazione con località prossime: Mompantero, Giaglione, Susa e Moncenisio. Comunità moderatamente aperta, Venaus nel corso `900 si apre anche a migranti provenienti dal resto d'Italia e d'oltre oceano: i cognomi dei giovani provenienti dalle Americhe hanno svelato un'effettiva condizione di migrazione di ritorno, espressione di una volontà di ritorno alla terra dei padri per cercare il proprio partner. Nonostante il grande movimento di migrazione europea verso occidente comporti la perdita di circa 1/3 della popolazione tra il 1880 e il 1910, il tasso di natalità si mantiene stabilmente elevato. Inoltre il significativo aumento della percentuale di morti nelle classi più anziane rispetto quelle più giovani, ed il fortissimo declino della mortalità infantile indicano un netto miglioramento delle condizioni di vita, in linea con il trend secolare. Queste ed ulteriori analisi hanno messo in evidenza come fattori molto diversi si incontrino ed interagiscano in modo complesso nel costruire la storia evolutiva di una comunità.
9788889277188
Demographic changes and matrimonial strategies of a Val Cenischia's community between the nineteenth and twentieth centuries / M., Fagiano; DE IASIO, Sergio; R., Boano; E., Rabino; M., Girotti. - (2011), pp. 61-61. ((Intervento presentato al convegno XIX Congresso dell'Associazione Antropologica Italiana. 1961-2011: cinquant'anni di congressi. Passato, presente e futuro dell'Antropologia tenutosi a Torino nel 21-24 settembre 2011.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
61-TrasfDemogCenisch.pdf

non disponibili

Tipologia: Abstract
Licenza: Creative commons
Dimensione 667.4 kB
Formato Adobe PDF
667.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2452438
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact