PERFORAZIONE DEL COLON IN PAZIENTI SOTTOPOSTI A COLONSCOPIA