L’autore, nel contesto normativo della legge fallimentare vigente anteriormente alle riforme intervenute con i D. Lgs. 9 gennaio 2006, n. 5, e 12 settembre 2007, n. 169, affronta la tematica del regime di rilevabilità, nell’ambito del procedimento sommario di verifica del passivo, delle eccezioni cd. in senso stretto (o proprio). Il lavoro prende avvio da una critica di quella communis opinio che vorrebbe il giudice delegato investito della facoltà di rilievo ex officio delle medesime – attraverso la ricognizione dei diversi indirizzi che vedono siffatto potere ricollegato, vuoi, all’inquisitorietà «in senso processuale» del giudizio, vuoi ad una sua ricostruzione in termini di procedimento di volontaria giurisdizione, vuoi, infine, ad un’asserita mancanza di contraddittorio tra le parti, nel contesto di un giudizio inquadrato entro gli schemi della giurisdizione contenziosa e decisoria -, per poi approfondire l’analisi di quella particolare figura che è costituita dall’eccezione revocatoria. La disamina di quest’ultima si snoda sullo sfondo delle due teorie che si contendono il campo in ordine alla natura dell’azione revocatoria – costitutiva, secondo l’opinione dominante, nonché fatta propria dalle Sezioni Unite della Cassazione, ovvero dichiarativa -, evidenziando natura e regime di rilevabilità di essa eccezione, nonché eventuali criticità derivanti da tali qualificazioni, nella cornice di ciascuna delle anzidette teorie, con la preoccupazione di prestare sempre osservanza ai principi fondamentali che informano il nostro processo civile.

Le eccezioni in senso stretto e la revocatoria nel giudizio sommario di verifica dello stato passivo fallimentare / Massimo Montanari. - In: RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILE. - ISSN 0391-1896. - (2005), pp. 131-172.

Le eccezioni in senso stretto e la revocatoria nel giudizio sommario di verifica dello stato passivo fallimentare

MONTANARI, Massimo
2005

Abstract

L’autore, nel contesto normativo della legge fallimentare vigente anteriormente alle riforme intervenute con i D. Lgs. 9 gennaio 2006, n. 5, e 12 settembre 2007, n. 169, affronta la tematica del regime di rilevabilità, nell’ambito del procedimento sommario di verifica del passivo, delle eccezioni cd. in senso stretto (o proprio). Il lavoro prende avvio da una critica di quella communis opinio che vorrebbe il giudice delegato investito della facoltà di rilievo ex officio delle medesime – attraverso la ricognizione dei diversi indirizzi che vedono siffatto potere ricollegato, vuoi, all’inquisitorietà «in senso processuale» del giudizio, vuoi ad una sua ricostruzione in termini di procedimento di volontaria giurisdizione, vuoi, infine, ad un’asserita mancanza di contraddittorio tra le parti, nel contesto di un giudizio inquadrato entro gli schemi della giurisdizione contenziosa e decisoria -, per poi approfondire l’analisi di quella particolare figura che è costituita dall’eccezione revocatoria. La disamina di quest’ultima si snoda sullo sfondo delle due teorie che si contendono il campo in ordine alla natura dell’azione revocatoria – costitutiva, secondo l’opinione dominante, nonché fatta propria dalle Sezioni Unite della Cassazione, ovvero dichiarativa -, evidenziando natura e regime di rilevabilità di essa eccezione, nonché eventuali criticità derivanti da tali qualificazioni, nella cornice di ciascuna delle anzidette teorie, con la preoccupazione di prestare sempre osservanza ai principi fondamentali che informano il nostro processo civile.
Le eccezioni in senso stretto e la revocatoria nel giudizio sommario di verifica dello stato passivo fallimentare / Massimo Montanari. - In: RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILE. - ISSN 0391-1896. - (2005), pp. 131-172.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Le eccezioni nella verifica del passivo full text.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 365.87 kB
Formato Adobe PDF
365.87 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2407747
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact