E’ tutta colpa del minimalismo. Coreografia e architettura