Disponibilità dell'immagine dell'atleta (i confini dello «sfruttamento economico»)