Nuove centralità e spazi plurali nella città lineare