Liberi, liberi. Tra violenza e fraternità