Patologie endocrine e gastroenterologiche : un'unione frequente?