Come premessa (ancora su Luis de Góngora e il teatro