Autobiografia e altre “impurità” nella poesia italiana del Novecento: tre esperimenti testuali (Sereni, Ungaretti, Montale)