Tempo di noia, tempo di lettura: sistemi informativi, biblioteche e la deriva del “buon lettore"