In margine all'edizione di "Cose e persone" di F. Tozzi