Ferdinando Bernini, un non comune uomo di scuola (Seconda parte)