L’articolo affronta il tema delle autonomie funzionali nel quadro dei principi costituzionali del pluralismo sociale e della sussidiarietà, nella sua accezione ‘orizzontale’, con specifico riferimento al ruole delle Camere di commercio e delle università nel sistema di governo locale. La prima parte del saggio è dedicata all’esame dello sviluppo delle autonomie funzionali nell’evoluzione del regionalismo italiano, soprattutto a partire dal processo di decentramento avviato dalla legge Bassanini n. 59/1997. A questa analisi di tipo ricostruttivo segue l’indagine in ordine ai possibili meccanismi procedurali e agli istituti che, nello scenario aperto dalla riforma della potestà statutaria delle Regioni e dalla modifica del Titolo V Cost., possono contribuire a realizzare forme di partecipazione di tali entità all’esercizio delle funzioni regionali, allo scopo di valorizzarne le conoscenze e le competenze in relazione al territorio delle comunità locali.

Autonomie funzionali e principio costituzionale del pluralismo nella prospettiva degli Statuti regionali in formazione, in Foro amministrativo / TORRETTA P.. - In: IL FORO AMMINISTRATIVO TAR. - ISSN 1722-2397. - 9(2004), pp. 2771-2799.

Autonomie funzionali e principio costituzionale del pluralismo nella prospettiva degli Statuti regionali in formazione, in Foro amministrativo

TORRETTA, Paola
2004

Abstract

L’articolo affronta il tema delle autonomie funzionali nel quadro dei principi costituzionali del pluralismo sociale e della sussidiarietà, nella sua accezione ‘orizzontale’, con specifico riferimento al ruole delle Camere di commercio e delle università nel sistema di governo locale. La prima parte del saggio è dedicata all’esame dello sviluppo delle autonomie funzionali nell’evoluzione del regionalismo italiano, soprattutto a partire dal processo di decentramento avviato dalla legge Bassanini n. 59/1997. A questa analisi di tipo ricostruttivo segue l’indagine in ordine ai possibili meccanismi procedurali e agli istituti che, nello scenario aperto dalla riforma della potestà statutaria delle Regioni e dalla modifica del Titolo V Cost., possono contribuire a realizzare forme di partecipazione di tali entità all’esercizio delle funzioni regionali, allo scopo di valorizzarne le conoscenze e le competenze in relazione al territorio delle comunità locali.
Autonomie funzionali e principio costituzionale del pluralismo nella prospettiva degli Statuti regionali in formazione, in Foro amministrativo / TORRETTA P.. - In: IL FORO AMMINISTRATIVO TAR. - ISSN 1722-2397. - 9(2004), pp. 2771-2799.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AUTONOMIE FUNZIONALI E PRINCIPIO COSTITUZIONALE DEL PLURALISMO NELLA PROSPETTIVA DEGLI STATUTI REGIONALI IN FORMAZIONE - abstract.pdf

non disponibili

Tipologia: Abstract
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 9.02 kB
Formato Adobe PDF
9.02 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Saggio autonomie funzionali.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 796.56 kB
Formato Adobe PDF
796.56 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/1502789
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact