In questo lavoro, prendo in esame la teoria dei concetti proposta da Jesse Prinz nel suo Furnishing the Mind, e faccio vedere come in realta' sia in grado di soddisfare solo due dei sette desiderata che lo stesso Prinz formula per una teoria dei concetti. Ne concludo che in questo campo rimane ancora molto lavoro da fare, e che presumibilmente non andrebbe fatto percorrendo la strada imboccata da Prinz con il suo empirismo concettuale.

Furnishing the Mind / A. Bianchi. - In: PHILOSOPHICAL BOOKS. - ISSN 0031-8051. - 47:1(2006), pp. 52-61. [10.1111/j.1468-0149.2006.00383.x]

Furnishing the Mind

BIANCHI, Andrea
2006

Abstract

In questo lavoro, prendo in esame la teoria dei concetti proposta da Jesse Prinz nel suo Furnishing the Mind, e faccio vedere come in realta' sia in grado di soddisfare solo due dei sette desiderata che lo stesso Prinz formula per una teoria dei concetti. Ne concludo che in questo campo rimane ancora molto lavoro da fare, e che presumibilmente non andrebbe fatto percorrendo la strada imboccata da Prinz con il suo empirismo concettuale.
Furnishing the Mind / A. Bianchi. - In: PHILOSOPHICAL BOOKS. - ISSN 0031-8051. - 47:1(2006), pp. 52-61. [10.1111/j.1468-0149.2006.00383.x]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Furnishing the Mind.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 91.01 kB
Formato Adobe PDF
91.01 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/1498842
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact