GIORGIO COLLI E LO SPECCHIO DI DIONISO