L'erario non abaglia e, se sbaglia, è meglio che non si sappia