Verdi e la critica musicale di estrazione letteraria: il caso di Carlo Collodi