IL TEMPO PERDUTO IN "NOVECENTO"