Epidemiologia delle infezioni da virus animali e virus informatici: un raffronto artificioso?