Esperienza italiana: Mutazioni del gene Shox nella sindrome di Leri-Weill