Questo saggio analizza le considerazioni relative alla posizione dell’ambasciatore inserito nel modello cortigiano e affronta in particolar modo gli snodi relativi al cortocircuito che si poteva creare a causa della necessità di coniugare i rapporti che l’ambasciatore residente teneva con il proprio principe e con i membri della corte di destinazione. Emerge la significativa presenza all’interno della trattatistica e di alcuni scritti di cancelleria di suggerimenti e consigli volti a individuare dei percorsi di salvaguardia della posizione del legato.

La solitudine dell’ambasciatore. Condizioni e rischi dell’ufficio nella prima età moderna (secoli xv-xvii) / Volpini, Paola. - (2020), pp. 395-408.

La solitudine dell’ambasciatore. Condizioni e rischi dell’ufficio nella prima età moderna (secoli xv-xvii)

paola volpini
2020-01-01

Abstract

Questo saggio analizza le considerazioni relative alla posizione dell’ambasciatore inserito nel modello cortigiano e affronta in particolar modo gli snodi relativi al cortocircuito che si poteva creare a causa della necessità di coniugare i rapporti che l’ambasciatore residente teneva con il proprio principe e con i membri della corte di destinazione. Emerge la significativa presenza all’interno della trattatistica e di alcuni scritti di cancelleria di suggerimenti e consigli volti a individuare dei percorsi di salvaguardia della posizione del legato.
9788833137032
La solitudine dell’ambasciatore. Condizioni e rischi dell’ufficio nella prima età moderna (secoli xv-xvii) / Volpini, Paola. - (2020), pp. 395-408.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2932825
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact